English

Chi siamo

L’Associazione Amatori Veicoli Storici A.A.V.S. – federata FIVA – ha finalità culturali e di ricerca e si propone la salvaguardia del patrimonio costituito dai veicoli storici.
Questa si esplica principalmente attraverso provvedimenti di legge che facciano una netta distinzione tra i veicoli storici e quelli semplicemente vecchi.
Tanto i primi sono meritevoli di essere assimilati a veri e propri beni culturali, tanto gli altri danneggiano il collezionismo, dando di questo una visione distorta e negativa.

L’aver previsto con largo anticipo che ci sarebbero state delle restrizioni alla circolazione dei veicoli non catalizzati ha indotto – nell’aprile del 1998 – un gruppo di amici a dar vita a questa associazione che si è assegnata come uno dei propri principali obiettivi quello di porre in atto tutte le iniziative atte a garantire agli appassionati di veicoli d’epoca la possibilità di circolare liberamente, ora e in futuro.
Pertanto A.A.V.S. si è fatta promotrice fin dall’anno 2000 di una serie di Disegni di Legge di modifica del Codice della Strada.

L’iter di questi DdL si sta trascinando attraverso quattro Legislature, con lunghe fasi di stanca seguite da improvvise accelerazioni ma, a dieci anni dalle prime proposte fatte da A.A.V.S., la promulgazione della Legge non è ancora avvenuta. Finora si è raggiunto un risultato concretamente apprezzabile che consiste nel fatto che quasi tutti i parlamentari sono venuti a conoscenza dell’esistenza del movimento, della sua importanza in ambito culturale e sociale e del suo non trascurabile peso in campo economico.

A questi interventi di carattere “politico” A.A.V.S. affianca un’intensa attività culturale e di stimolo attraverso l’organizzazione di convegni su argomenti attinenti il collezionismo di veicoli d’epoca e supporta in varie forme le iniziative dei numerosi Club e Scuderie associati.
Le conferenze tenute annualmente da illustri oratori nello stand A.A.V.S. presso la Mostra Auto e Moto d’Epoca di Padova sono ormai diventate un appuntamento fisso per gli appassionati, mentre grande successo a livello mondiale hanno avuto le due edizioni del concorso CarDesign – riservato a giovani designers – che hanno visto classificarsi al primo posto rispettivamente un giovane dello Sri Lanka ed uno spagnolo.

Il Concorso di Eleganza “Castello di Miramare” si propone, attraverso degli eventi preparatori, il primo dei quali si è tenuto nel 2011, di selezionare, nel corso di alcuni anni, le macchine più belle del mondo.
Si tratta quindi di un evento seriale con un obiettivo finale e non di un gruppo di manifestazioni ciascuna fine a sé stessa.